Tunnel a sbalzo ad arco

Tunnels a sbalzo: versione ad arco e versione a doppia falda
Caratterizzati da estrema versatilità e modularità in termini di larghezza, nella versione standard e nelle misure indicate non necessitano di pilastri di supporto; essi rappresentano pertanto la soluzione ideale per la protezione di ingressi, facciate e vetrine, in edifici sia moderni che classici, destinati ad uso sia civile che industriale; forniti anche in KIT di MONTAGGIO oppure ASSEMBLATI. Gli stessi moduli, nella versione a settori multipli, possono essere realizzati di dimensioni maggiori, sostenuti da travi reticolari opportunamente dimensionate.
Realizzati con profili in estrusi di alluminio (col. ox elettrocolore NERO / ARGENTO, RAL 9010 bianco / 6005 verde / 8017 marrone / 3003 rosso / 7016 grigio / 9006 argento / 9005 nero opaco / GRIGIO ANTICO), completi di canale di gronda, eventuali tiranti di supporto e piastre di fissaggio a muro (esclusi pluviali); copertura con lastre in PMMA oppure policarbonato compatto UV Prt. (col. NEUTRO / OPALE / BRONZO).
Mod. T3 - caratterizzato dal rapporto corda/freccia = 1/3
Mod. T2 - caratterizzato dal rapporto corda/freccia = 1/2
La versione e' disponibile anche nella variante "Liberty", realizzata mediante l'applicazione (con saldatura) dei motivi decorativi in alluminio "FOGLIA CENTRALE" e "RICCIOLO LATERALE"; tale variante viene realizzata / 006 – verde marezzato. solo nella versione verniciata (no ox)

VOCI DI CAPITOLATO:
TUNNEL a sbalzo così realizzato:

Ossatura metallica di completamento in estrusi di alluminio ossidato / verniciato RAL, completi di:

  • Centine tipo X1M / X3M , con apposito innesto ad Y, dim. mm. 50/70 x 15/18, predisposte per l'inserimento di doppie guarnizioni;
  • Piatti premilastra tipo X4P / X3P, dim. mm. 50/70 x 5, predisposti per l'inserimento di doppie guarnizioni;
  • Guarnizioni di mescola a base di etilene propilene, colore nero, durezza shore 65 ± 5, tipo GSP3EC (p/mt gr. 55 ca.) / GSP8EC (p/mt. gr.130 ca.); / GSP5EC (p/mt. gr.80 ca);
  • Profili longitudinali di contenimento lastre tipo XMOB a snodo ad angolazione variabile, con apposito innesto per la regolazione dell'angolo di imposta
  • Canale di gronda laterale e/o intermedio in estruso tipo XCANP completo di profilo di contenimento lastre tipo XMOB, con apposito innesto per la regolazione dell'angolo di imposta , completo di apposito profilo angolare di sezione adeguata avente la funzione di pressore; il canale di gronda sarà completo di tappi di chiusura in alluminio sp. 30/10;
  • Piastre di ancoraggio a muro sagomate, complete di speciali innesti a scomparsa per il fissaggio del canale di gronda XCANP;
  • Eventuali motivi decorativi a "FOGLIA CENTRALE" / "RICCIOLO LATERALE" in alluminio sp. mm. 30/10

Copertura con lastre in una delle seguenti alternative:

  1. Polimetilmetacrilato (PMMA) di spessore adeguato al raggio di curvatura ed al passo delle centine, colore NEUTRO / OPALE / BRONZO inserite a libero scorrimento;
  2. Policarbonato compatto coestruso UV protetto, di spessore adeguato al raggio di curvatura ed al passo delle centine, colore NEUTRO / OPALE / BRONZO inserite a libero scorrimento; reazione al fuoco Classe 1.
  • Passo centine variabile in funzione delle dimensioni.

 

T3
lato L
B
T3/1
fino 1500
max mm.450
T3/2
da 1501a 1700
L/3
T3/3
da 1701 a 2000
L/3
T2
lato L
B
T2/1
fino 1400
L/2
T2/2
da 1401a 1800
L/2
T2/3
da 1801 a 2000
L/2

misure in mm. - p=passo centine massimo - sporgenza fino a mm 1500; eventuali tiranti per sporgenza >1000 - è possibile affiancare più moduli

Promozioni vedi tutte

 

Pensilina A-BEY

Pensilina autoportante in alluminio verniciata GRIGIO ANTICO con lastra in Policarbonato Compatto Uv Prt. colore NEUTRO. Misura unica disponibile mm. 1500 x 900 sporgenza. Fornita in KIT di MONTAGGIO. In pronta consegna salvo venduto.

Novità leggi tutto

POLICARBONATO CON PANNELLO FOTOVOLTAICO INTEGRATO

Soluzione integrata che garantisce versatilità, libertà di design, ombreggiamento, copertura, isolamento termico, facilità di installazione e produzione di energia; leggerezza rispetto ai pesanti pannelli in vetro o ai normali moduli fotovoltaici, con conseguente  risparmio sui tempi e sui costi di installazione;  possibilità di impiego con strutture di supporto in alluminio / acciaio più leggere rispetto a quelle richieste dal vetro, con conseguente risparmio sui costi dei materiali e del trasporto; versatilità dell’impiego, anche curvi, in sostituzione alle normali lastre di copertura ove l’esposizione al sole lo renda efficace.